TOTALE STRADE / VIE / PIAZZE / ETC.: 243
INTITOLATE A UOMINI: 112
INTITOLATE A DONNE: 5
CRITERI DI CLASSIFICAZIONE DELLE STRADE INTITOLARE A DONNE
Madonne (Immacolata, Beata Vergine, Santa Maria etc.): 1
Santa Maria 
Sante, beate, martiri: --
Suore e benefattrici religiose, benemerite, fondatrici ordini religiosi e/o enti assistenziali-caritatevoli: --
Benefattrici laiche, fondatrici enti assistenziali-caritatevoli: 1
Maria Baluffi
Letterate / umaniste (scrittrici, poete, letterate, critiche, giornaliste, educatrici, pedagoghe, archeologhe, papirologhe...): 2
Sibilla Aleramo
Anna Bonacci
Scienziate (matematiche, fisiche, astronome, geografe, naturaliste, biologhe, mediche, botaniche, zoologhe...): --
Donne dello spettacolo (attrici, cantanti, musiciste, ballerine, registe, scenografe...): --
Artiste (pittrici, scultrici, miniaturiste, fotografe, fumettiste...): --
Figure storiche e politiche (matrone romane, nobildonne, principesse, regine, patriote, combattenti della Resistenza, vittime della lotta politica / guerra / nazismo, politiche, sindacaliste, femministe...): 1
Stamura (via)
Lavoratrici / imprenditrici / artigiane: --
Figure mitologiche o leggendarie, personaggi letterari: --
Atlete e sportive: --
Altro (nomi femminili non identificati; toponimi legati a tradizioni locali, ad es. via delle Convertite, via delle Canterine, via della Moretta, via delle Zoccolette; madri di personaggi illustri...): --

  Censimento a cura di: Barbara Belotti  

Fonte: dati gentilmente forniti dal Comune di Falconara Marittima (AN).

 

 

Le vie femminili di Falconara

Barbara Belotti

Sei su 243: la percentuale delle strade dedicate alle donne non raggiunge il 2.5% del totale. Ogni 18 strade maschili, una è femminile.

Solo un richiamo alla religione (Via Santa Maria), le altre intitolazioni si riferiscono al mondo laico o quasi. Alla nobildonna Maria Baluffi è dedicata una via. In realtà il suo cognome era Grati ma si sa, “vince” il cognome del coniuge. Questa donna falconarese, vissuta nell’Ottocento, viene ricordata per le sue opere di beneficenza e per l’attività svolta nella Congregazione della Carità.

Le figure femminili del mondo letterario sono due: Sibilla Aleramo e Anna Bonacci. Nome notissimo quello di Sibilla Aleramo, forse meno conosciuto quello di Anna Bonacci, nata a Roma nel 1892 e morta a Falconara Marittima nel 1981. Il suo testo teatrale più celebre si intitola L’ora della fantasia, del 1944, da cui Billy Wilder ha liberamente tratto il film Baciami stupido. In precedenza (1952) la stessa commedia era stata portata sugli schermi da Mario Camerini con il film Moglie per una notte.

La storia locale è commemorata con Via Stamura che si riferisce all’eroina anconetana Stamura o Stamira protagonista nel XII secolo nella difesa della sua città dalle mire di Federico Barbarossa.

Esiste infine anche una via 8 marzo.

INFORMATIVA COOKIE

Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie tecnici propri e di terze parti. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa sull’uso dei cookie..

Cliccando “accetto” o accedendo a qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all’uso dei cookie.