TOTALE STRADE / VIE / PIAZZE / ETC.: 133
INTITOLATE A UOMINI: 49
INTITOLATE A DONNE: 1
CRITERI DI CLASSIFICAZIONE DELLE STRADE INTITOLATE A DONNE
Madonne (Immacolata, Beata Vergine, Santa Maria etc.): --
Sante, beate, martiri: --
Suore e benefattrici religiose, benemerite, fondatrici ordini religiosi e/o enti assistenziali-caritatevoli: --
Benefattrici laiche, fondatrici enti assistenziali-caritatevoli: --
Letterate / umaniste (scrittrici, poete, letterate, critiche, giornaliste, educatrici, pedagoghe, archeologhe, papirologhe...): --
Scienziate (matematiche, fisiche, astronome, geografe, naturaliste, biologhe, mediche, botaniche, zoologhe...): --
Donne dello spettacolo (attrici, cantanti, musiciste, ballerine, registe, scenografe...): --
Artiste (pittrici, scultrici, miniaturiste, fotografe, fumettiste...): --
Figure storiche e politiche (matrone romane, nobildonne, principesse, regine, patriote, combattenti della Resistenza, vittime della lotta politica / guerra / nazismo, politiche, sindacaliste, femministe...): 1
Matidia Augusta
Lavoratrici / imprenditrici / artigiane: --
Figure mitologiche o leggendarie, personaggi letterari: --
Atlete e sportive: --
Altro (nomi femminili non identificati; toponimi legati a tradizioni locali, ad es. via delle Convertite, via delle Canterine, via della Moretta, via delle Zoccolette; madri di personaggi illustri...): --

  Censimento a cura di: Rosalba Martini  

Verificato su Agenzia del Territorio 

Tristemente fino al 2000 questo bellissimo Paesino alle porte di Roma, che porta il nome di MARCO PORCIO CATONE, antico generale,pretore, console, questore e scrittore romano, non aveva alcuna strada a titolo femminile!

Miracolosamente, grazie ad un crollo nel 1995 nei pressi dell’attuale Osservatorio Astronomico, (costruito poco prima dell’ultima guerra), fu scoperta una serie di ipogei dai quali si scavarono i resti e gli imponenti terrazzamenti della villa romana appartenente a Matidia Augusta, suocera di Adriano.

 

MATIDIA AUGUSTA

(68-119)

Salonina Matidia

Nipote dell’imperatore Traiano e suocera del’imperatore Adriano. Sposò Lucio Vibo Sabino ed ebbe due figlie . Rimasta vedova si risposò con Lucio Escribonio Libo Rupilio Frugi al quale diede altre due figlie. Nel 112 fu onorata col titolo di “augusta” e con monumenti ed iscrizioni per tutto l’impero. L’orazione funebre alla sua morte nel 116 fu pronunciata dall’imperatore Adriano in persona . Matidia fu una donna altamente apprezzata per i suoi saggi consigli.

 

INFORMATIVA COOKIE

Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie tecnici propri e di terze parti. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa sull’uso dei cookie..

Cliccando “accetto” o accedendo a qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all’uso dei cookie.