8 marzo 3 donne 3 strade - Le istituzioni rispondono

PIEMONTE

Belgirate (VB)

In riferimento alla Sua richiesta del 19.02.2012 Le comunico che nel Comune di Belgirate le strade/Piazze dedicate agli uomini sono 16 mentre quelle dedicate alle donne sono 1 : Via Elena Conelli. Ci sono inoltre una sala, una scuola e un giardino intitolati come segue:
Sala di lettura: Pietro Borsieri
Parco giochi : Gianni Rodari
Scuola dell’Infanzia: Elena Conelli.
Breve scheda di presentazione ELENA CONELLI:
I Conelli, un casato diffuso a Belgirate, hanno svolto un ruolo di rilievo grazie all’intelligenza e operosità di due fratelli, Giuseppe Antonio e Luigi, i quali emigrarono in Olanda dove fecero fortuna e dove sposarono due sorelle Pistor. Rientrati in Italia, Giuseppe Antonio e la moglie Elena, non avendo figli, si dedicarono ad opere di beneficenza. Nella cappella di famiglia al cimitero una targa ricorda Elena: alla memoria di Elena Giuliana Pistor, vedova di Giuseppe Antonio Conelli, nata a L’Aja il 12 dicembre 1792 morta a Belgirate l’8 dicembre 1863. Instancabile benefattrice del povero.Fondatrice dell’Asilo infantile.
Seguendo le orme del marito “acclamato padre della patria” anche Elena fece a sua volta fabbricare una casa di asilo infantile e di abitazione per la direttrice, con un lascito perpetuo per il mantenimento dell’istituzione.
Cordiali saluti.
IL SINDACO
dott.ssa Flavia Filippi



Pecetto Torinese (TO)

Gentile sig. Maria Pia Ercolini,
mi scuso per il ritardo nella risposta ma problemi vari non me l’hanno permesso, sono molto sensibile nell’attribuire alle donne il giusto ruolo nella società, nella mia Giunta 2 assessori su 5 sono donne, il Vice Sindaco e l’Assessore all’Urbanistica e le uniche consigliere donne in Consiglio sono le 4 del mio gruppo.
Non abbiamo strade nuove e dal nuovo Piano Regolatore (2006) non ne sono previste.
Vi segnalo comunque che se pur in altro settore sabato 21 aprile intitoleremo la Biblioteca Comunale alla scrittrice/traduttrice Pecettese Barbara Allason (Pecetto Torinese, 1877 - Torino, 1968; è stata una scrittrice e germanista italiana. Studiosa di Goethe, Nietzsche, Lessing, ne fu fortemente influenzata e ne curò pubblicazioni rivelando un ottimo gusto letterario. Antifascista attiva, fu arrestata dall'OVRA e condannata alla reclusione). Mi impegno comunque nel caso durante il mio mandato si debba intitolare delle nuove strade a seguire l’indicazione da voi proposta.

Cordiali saluti
Adriano Pizzo
Sindaco di Pecetto Torinese



Saluzzo (CN)

Il comune di Saluzzo (CN), nel prossimo Consiglio Comunale del 28 febbraio, ha inserito tra i diversi punti di discussione il seguente:
"ordine del giorno in merito alla toponomastica femminile del Comune di Saluzzo – impegno a intitolare tre vie a tre donne per celebrare l'8 marzo"
http://www.comune.saluzzo.cn.it/content/notiziaamministrativa/convocazione-del-consiglio-comunale-1
Convocazione del Consiglio Comunale | Comune di Saluzzo
www.comune.saluzzo.cn.it



Savigliano (CN)

Alla vicesindaco Maria Silvana Folco, All’assessora Chiara Ravera, Alle consigliere comunali Federica Brizio, Elisabetta Cirani, Laura Alberini e Catterina Carena La consulta pari opportunità Saviglianese ha aderito ad una ricerca collettiva di pari opportunità, promossa dal gruppo nazionale “Toponomastica femminile”, che si propone di portare avanti un’iniziativa di genere e territorio con l’intento di censire le strade (poche) intitolate alle donne, commentare gli esiti, individuare le molte assenze e indirizzare il futuro toponomastico italiano verso scelte di parità. A livello nazionale sono coinvolte oltre 1500 donne in ogni parte d'Italia e per alcuni luoghi sono già visibili i risultati parziali, anche per ciò che concerne la visibilità dell’iniziativa. Ne hanno dato notizia quotidiani, settimanali e telegiornali nazionali. Una città democratica si batte per la parità e la democrazia, che passano attraverso i contenuti, ma prima ancora, attraverso i simboli. Individuando nella memoria collettiva uno dei contributi fondamentali alla cultura di un popolo. Purtroppo le nostre strade ci rimandano solo a figure maschili, quasi che le donne non fossero parte importante di questo Paese, della sua storia, delle sue capacità intellettuali. A Savigliano su circa 380 strade,piazze,giardini solo 9 sono dedicate a donne (tra cui 5 sante o religiose). E’ una discriminazione di genere che si ripete a ogni angolo del nostro percorso quotidiano. Chiediamo a voi, donne elette in consiglio comunale o nominate a svolgere il ruolo di assessori di farvi portavoce di questa nostra iniziativa presso l’ amministrazione comunale, perché vengano attribuite a donne di grande levatura, che sono state tante, i nomi delle prossime nuove strade o luoghi pubblici saviglianesi. In particolare per l'8 marzo chiediamo a Comuni e Municipi, di impegnarsi a dedicare le prossime tre strade a tre donne, una di rilevanza locale, una nazionale, una straniera, per unire le tre anime del Paese. TRE STRADE TRE DONNE. Secondo la nostra opinione, infatti, per modificare l'immaginario collettivo, che considera le donne più corpi che persone, è necessario agire sui simboli restituendo visibilità culturale all'elemento femminile, troppo spesso occultato dalla storia. Vi alleghiamo intanto alcuni profili di donne di grande levatura a cui possono essere intitolati, senza dubbio, luoghi pubblici saviglianesi, le prime tre sono donne appartenenti alla storia della nostra città, seguono donne di levatura nazionale o internazionale. E’ comunque nostra intenzione lanciare un pubblico concorso di idee perché siano proprio i cittadini a proporre nomi di donne dimenticate dalla nostra toponomastica, che poi presenteremo alla commissione deputata a tale scopo. Certi del Suo interessamento, la salutiamo cordialmente.
Marzo 2012-02-24
Consulta delle pari opportunità di Savigliano


INFORMATIVA COOKIE

Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie tecnici propri e di terze parti. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa sull’uso dei cookie..

Cliccando “accetto” o accedendo a qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all’uso dei cookie.