TOTALE STRADE / VIE / PIAZZE / ETC.: 726
INTITOLATE A UOMINI: 444
INTITOLATE A DONNE: 29
CRITERI DI CLASSIFICAZIONE DELLE STRADE INTITOLATE A DONNE
Madonne (Immacolata, Beata Vergine, Santa Maria etc.): 3
Madonna delle Grazie
Nostra Signora di Lourdes
Santa Maria Nuova
Sante, beate, martiri: 4
Sant'Anna
Santa Caterina
Santa Cecilia
Madre Teresa di Calcutta
Suore e benefattrici religiose, benemerite, fondatrici ordini religiosi e/o enti assistenziali-caritatevoli: 1
Francesca Baggio
Benefattrici laiche, fondatrici enti assistenziali-caritatevoli: 2
Adele Alfieri di Sostegno
Teresa Macagno
Letterate / umaniste (scrittrici, poete, letterate, critiche, giornaliste, educatrici, pedagoghe, archeologhe, papirologhe...): 7
Lina Borgo
Cornelia Cotta
Grazia Deledda
Gabriella Goria
Faustina Perdomo
Camilla Scarampi
Silvia Taricco
Scienziate (matematiche, fisiche, astronome, geografe, naturaliste, biologhe, mediche, botaniche, zoologhe...): --
Donne dello spettacolo (attrici, cantanti, musiciste, ballerine, registe, scenografe...): 3
Anna Magnani
Giuditta Rissone
Caterina Monteregge
Artiste (pittrici, scultrici, miniaturiste, fotografe, fumettiste...): --
Figure storiche e politiche (matrone romane, nobildonne, principesse, regine, patriote, combattenti della Resistenza, vittime della lotta politica / guerra / nazismo, politiche, sindacaliste, femministe...): 8
Francesca Armosino
Beatrice di Savoia
Bianca Lancia di Agliano
Anita Garibaldi
Mafalda di Savoia
Olga Marchisio
Virginia di Castiglione
Valentina Visconti
Lavoratrici / imprenditrici / artigiane: 1
Sara Treves
Figure mitologiche o leggendarie, personaggi letterari: --
Atlete e sportive: --
Altro (nomi femminili non identificati; toponimi legati a tradizioni locali, ad es. via delle Convertite, via delle Canterine, via della Moretta, via delle Zoccolette; madri di personaggi illustri...): --

  Censimento a cura di: Gabriella Sanlorenzo  

Fonte: dati gentilmente forniti dal Comune di Asti (AT).

 

Francesca Armosino: nota per essere stata la terza moglie di Garibaldi, veniva da un paesino dell’astigiano, San Martino Alfieri e seguì il generale fino alla morte in Caprera.

Adele Alfieri di Sostegno, discendente del famoso Vittorio, nacque a Torino nel 1857. Fu benefattrice e realizzò un asilo infantile e una colonia agricola per gli orfani di guerra. Morì a San Martino Alfieri nel 1937.

Lina Borgo. Pedagogista, Carmelina Guenna, nasce a Novi Ligure (AL). A soli tredici anni inizia a lavorare in un asilo nido per l’improvvisa morte del padre e intanto inizia gli studi che la porteranno a conseguire la ‘Patente per l’insegnamento’. Dopo il matrimonio con Enrico Borgo si trasferirà ad Alessandria, dove tra le altre attività di impegno socialista e pacifista, sarà chiamata a dirigere le Opere Pie Alessandrine. Ad Asti dirigerà un Asilo (Educatorio infantile) che alla sua morte prenderà il suo nome.

Cornelia Cotta: poetessa astigiana del sec XVI

Gabriella Goria (Castell’Alfero 1901 - Asti 1981). Educatrice, collega di Teresa Macagno, lavorò nell’Istituto Vittorio Alfieri, fondato dalla pedagogista Lina Borgo con la collaborazione del commendator Penna di Asti.

Faustina Perdomo: Asti 1876 - 1962. Educatrice, fu, a 18 anni, la più giovane direttrice d’asilo d’Italia, nell’asilo di Portacomaro che aprì per sua iniziativa

Silvia Taricco (ha scritto Piccola storia dell’arte astigiana)

Camilla Scarampi: Asti (seconda metà del XV° sec. - prima metà del XVI°) meritevole di essere annoverata fra le più illustri donne letterate del suo tempo

 

Sara Treves : Asti (1870 - 1958) A soli 21 anni, dopo la laurea, fu la prima vincitrice di un concorso per licei in Italia. Insegnerà dal 1910 in un liceo di Asti, e presso l’Istituto Magistrale. 

 

Bibliografia: V. Malfatto e P. Rogna (1979), Asti nella storia delle sue vie - Ed. Stampa 77

 

INFORMATIVA COOKIE

Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie tecnici propri e di terze parti. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa sull’uso dei cookie..

Cliccando “accetto” o accedendo a qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all’uso dei cookie.