Canosa di Puglia

 

TOTALE STRADE / VIE / PIAZZE / ETC.: 639
INTITOLATE A UOMINI: 365
INTITOLATE A DONNE: 25
CRITERI DI CLASSIFICAZIONE DELLE STRADE INTITOLATE A DONNE
Madonne (Immacolata, Beata Vergine, Santa Maria etc.): --
Sante, beate, martiri: 5
Santa Aloia (strada)
Santa Caterina (via)
Santa Chiara (vico)
Santa Lucia (piazza)
Santa Lucia (via)
Suore e benefattrici religiose, benemerite, fondatrici ordini religiosi e/o enti assistenziali-caritatevoli: --
Benefattrici laiche, fondatrici enti assistenziali-caritatevoli: --
Letterate / umaniste (scrittrici, poete, letterate, critiche, giornaliste, educatrici, pedagoghe, archeologhe, papirologhe...):      3
Ida Baccini (via)
Grazia Deledda (via)
Ada Negri (vico)
Scienziate (matematiche, fisiche, astronome, geografe, naturaliste, biologhe, mediche, botaniche, zoologhe...): --
Donne dello spettacolo (attrici, cantanti, musiciste, ballerine, registe, scenografe...): --
Artiste (pittrici, scultrici, miniaturiste, fotografe, fumettiste...): --                               
Figure storiche e politiche (matrone romane, nobildonne, principesse, regine, patriote, combattenti della Resistenza, vittime della lotta politica / guerra / nazismo, politiche, sindacaliste, femministe...): 14
Anita Garibaldi (via e traversa)
Beatrice Portinari (vico)
Cornelia (via)
Giovanna d'Arco (via)
Eleonora Pimentel Fonseca (vico)
Giuditta Tavani (vico)
Luisa Petroni (via)
Margherita (piazza)
Matrona Busa (vico)
Principessa Letizia (via)
Principessa Maria (via)
Regina Elena (via)
Regina Margherita (via)
Lavoratrici / imprenditrici / artigiane: --
Figure mitologiche o leggendarie, personaggi letterari: --
Atlete e sportive: --
Altro (nomi femminili non identificati; toponimi legati a tradizioni locali, ad es. via delle Convertite, via delle Canterine, via della Moretta, via delle Zoccolette; madri di personaggi illustri...): 3
Aurora (vico)
Marchesale (strada)
Vestale (vico)

Fonte: Agenzia del Teritorio (2012).

A Canosa di Puglia il numero di strade intestate agli uomini supera la metà del totale, mentre quelle intestate alle donne, prevalentemente riferite alla categoria donne storiche e sante, non riesce a raggiungere il 4%.

Ida Baccini
(1850-1911) : scrittrice fiorentina;

 Anita Garibaldi (1821-1849);

Matrona Busa : UN'ILLUSTRE CANOSINA. L'Italia meridionale era stata unificata, sotto il dominio romano, intorno al 270 a.C. e già nel 264 a.C. conosceva le nefaste conseguenze della guerra tra Romani e Cartaginesi, con l'aprirsi della I^ guerra punica. A quest'ultima la Puglia partecipò soltanto marginalmente, mentre fu direttamente coinvolta nella II^ guerra punica iniziata nel 218 a.C. E' in questo contesto storico che si mette in evidenza la figura della canosina Busa. In Puglia, la politica era, infatti, saldamente nelle mani dei grandi signori locali, ad essi si può far risalire l'orientamento filoromano o filocartaginese assunto nell'ambito della II^ guerra punica dai vari centri pugliesi. Canusium fu tra quelle molte città dell'Apulia rimaste fedeli a Roma e dopo la famosissima Battaglia di Canne resistette ai Cartaginesi per la validità della sua muraglia, che Annibale era consapevole di non poter espugnare. La signora Paola Busa, grande proprietaria canosina aprì i depositi e i forzieri, offrendo ai Romani scampati dalla battaglia i suoi doni, ricevendo in cambio lodi pubbliche tributatele dal Senato di Roma;

Ada Negri (1870-1945): poetessa e scrittrice, prima donna ad essere ammessa tra gli Accademici d'italia;

Eleonora Pimentel Fonseca (1752-1799) : patriota e politica, è stata una delle figure più rilevanti della Repubblica Napoletana del 1799;

Beatrice Portinari (1266-1290): ispiratrice del grande poeta Dante Alighieri, Beatrice potrebbe essere stata la figlia di Folco Portinari, uno dei priori di Firenze nel 1282. I Portinari, famiglia di origine fiesolana, abitavano a Firenze vicino alla casa di Dante. Folco Portinari aveva avuto sei figlie, ed una di queste, andata in sposa ad un tale Simone de Bardi, morì nel 1290 a soli ventiquattro anni. Poiché le date ed i luoghi di questa ricostruzione coincidono con quanto Dante riporta nella sua Vita Nova, la ragazza potrebbe essere la famosa Beatrice;

Principessa Letizia (1866-1926): principessa francese della famiglia Bonaparte, consorte di Amedeo di Savoia (1845-1890) re di Spagna;

Giuditta Tavani (1830-1867): patriota italiana. 

  Censimento a cura di: Marina Convertino  

INFORMATIVA COOKIE

Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie tecnici propri e di terze parti. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa sull’uso dei cookie..

Cliccando “accetto” o accedendo a qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all’uso dei cookie.