TOTALE STRADE / VIE / PIAZZE / ETC.: 300
INTITOLATE A UOMINI: 56
INTITOLATE A DONNE: 17
CRITERI DI CLASSIFICAZIONE DELLE STRADE INTITOLATE A DONNE
Madonne (Immacolata, Beata Vergine, Santa Maria etc.):

3
Nostra Signora di Fatima
Santa Maria
Vergine

Sante, beate, martiri:

4
Maria de Mattias
S. Barbara
S. Maria Goretti
S. Chiara

Suore e benefattrici religiose, benemerite, fondatrici ordini religiosi e/o enti assistenziali-caritatevoli: --
Benefattrici laiche, fondatrici enti assistenziali-caritatevoli: --
Letterate / umaniste (scrittrici, poete, letterate, critiche, giornaliste, educatrici, pedagoghe, archeologhe, papirologhe...): --
Scienziate (matematiche, fisiche, astronome, geografe, naturaliste, biologhe, mediche, botaniche, zoologhe...): --
Donne dello spettacolo (attrici, cantanti, musiciste, ballerine, registe, scenografe...): --
Artiste (pittrici, scultrici, miniaturiste, fotografe, fumettiste...): --
Figure storiche e politiche (matrone romane, nobildonne, principesse, regine, patriote, combattenti della Resistenza, vittime della lotta politica / guerra / nazismo, politiche, sindacaliste, femministe...):

5
Regina Elena
Regina Margherita
Mafalda di Savoia
Principessa Clotilde
Principessa Ludovica

Lavoratrici / imprenditrici / artigiane: 1
Elisabetta Nocentini (largo)
Figure mitologiche o leggendarie, personaggi letterari:

4
Andromeda
Calliope
 Lavinia
Circe

Atlete e sportive: --
Altro (nomi femminili non identificati; toponimi legati a tradizioni locali, ad es. via delle Convertite, via delle Canterine, via della Moretta, via delle Zoccolette; madri di personaggi illustri...): --

  Censimento a cura di: Eros Andreoli  

Fonte: Agenzia del Territorio

Elisabetta Nocentini (1891-1944) è stata la prima ostetrica della città, vittima della guerra, medaglia d'oro al merito della Sanità.

 Un parco è stato dedicato a Maria Plozner Mentil (Timau, 1884 – Paluzza, 1916). 

Madre di quattro figli, col marito sul fronte sul Carso, Maria decide di partecipare alla prima guerra mondiale nel ruolo di  portatrice di munizioni, esempio per altre donne che daranno man forte ai combattenti.Il 15 febbraio 1916, mentre assieme all'amica Rosalia di Cleulis si stava riposando viene colpita da un cecchino austriaco, trasportata all'ospedale di Paluzza, muore il giorno dopo.

Nel 1997 il Presidente della Repubblica Oscar Luigi Scalfaro le ha conferito  la medaglia d'oro al valor militare, come rappresentante di tutte le Portatrici.


INFORMATIVA COOKIE

Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie tecnici propri e di terze parti. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa sull’uso dei cookie..

Cliccando “accetto” o accedendo a qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all’uso dei cookie.