TOTALE STRADE / VIE / PIAZZE / ETC.: 279
INTITOLATE A UOMINI: 149
INTITOLATE A DONNE: 12
CRITERI DI CLASSIFICAZIONE DELLE STRADE INTITOLATE A DONNE
Madonne (Immacolata, Beata Vergine, Santa Maria etc.): 1
Madonna delle Rose
Sante, beate, martiri:

7

S. Fumia (via, piazza, vicolo)
Rosa Venerini
Sant'Anna
Santa Chiara
Santa Lucia

Suore e benefattrici religiose, benemerite, fondatrici ordini religiosi e/o enti assistenziali-caritatevoli:

1

Barbara Costantini

Benefattrici laiche, fondatrici enti assistenziali-caritatevoli: --
Letterate / umaniste (scrittrici, poete, letterate, critiche, giornaliste, educatrici, pedagoghe, archeologhe, papirologhe...): 1
Vittoria Colonna
Scienziate (matematiche, fisiche, astronome, geografe, naturaliste, biologhe, mediche, botaniche, zoologhe...): --
Donne dello spettacolo (attrici, cantanti, musiciste, ballerine, registe, scenografe...): --
Artiste (pittrici, scultrici, miniaturiste, fotografe, fumettiste...): --
Figure storiche e politiche (matrone romane, nobildonne, principesse, regine, patriote, combattenti della Resistenza, vittime della lotta politica / guerra / nazismo, politiche, sindacaliste, femministe...): 2
Anita Garibaldi
Maria Margotti
Lavoratrici / imprenditrici / artigiane: --
Figure mitologiche o leggendarie, personaggi letterari: --
Atlete e sportive: --
Altro (nomi femminili non identificati; toponimi legati a tradizioni locali, ad es. via delle Convertite, via delle Canterine, via della Moretta, via delle Zoccolette; madri di personaggi illustri...): --

  Censimento a cura di: Bruna de Amicis  

 

Verificato su: Agenzia del Territorio

Rosa Venerini: santa, educatrice fondatrice delle Maestre Pie Venerini che aprirono nel 1732 la prima scuola pubblica a Marino. Concepì e realizzò per prima il progetto di aprire scuole pubbliche per ragazze del popolo in Italia.
Vittoria Colonna: poetessa, nata a Marino nel 1490.
Maria Margotti: mondina sindacalista uccisa nella provincia di Ferrara dalle forze dell’ordine mentre cercava di convincere altri lavoratori allo sciopero, il 16 maggio 1949.

INFORMATIVA COOKIE

Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie tecnici propri e di terze parti. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa sull’uso dei cookie..

Cliccando “accetto” o accedendo a qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all’uso dei cookie.