Bando di concorso di TF e FNISM 2016/2017

 

 

 logo2  FNISM-logo

 

Bando di concorso 

Sulle vie della parità  

IV Edizione – anno 2016/2017  

logo concorso 4

 

 

Patrocinato dal Senato della Repubblica

 

Il concorso, indetto da Toponomastica femminile e sostenuto da FNISM, rivolto alle scuole di ogni ordine e grado, agli atenei e agli enti di formazione, è finalizzato a riscoprire e valorizzare il contributo offerto dalle donne alla costruzione della società.

Attraverso attività di ricerca-azione si chiede di:

  • riscoprire figure femminili che, pur avendo contribuito allo sviluppo socio-culturale del territorio e del Paese intero, sono state poi dimenticate e proporle per nuove intitolazioni; il lavoro individuerà uno spazio (strada, giardino, rotonda, pista ciclabile, sentiero, edificio, aula, biblioteca...) che non abbia ancora una propria intestazione, da dedicare a una o piùfigure femminili considerate meritevoli. La proposta sarà accompagnata da repertorio fotografico che consenta di riconoscere il luogoprescelto;

 

  • individuare e descrivere percorsi culturali e itinerari di genere femminile - sulla base di intitolazioni già esistenti - in grado di riportare alla luce le tracce delle donne nella storia e nella cultura del territorio, e proporle come modelli di valore e di differenza sui quali riflettere e ai quali attingere nell’opera complessa della costruzione dell’identità maschile e femminile.

Ragionando sulle intitolazioni presenti e assenti, le/gli studenti impegnate/i nella ricerca-studio saranno stimolate/i a sviluppare il lavoro in modo autonomo, critico e responsabile.

Il carattere trasversale della toponomastica e dell’analisi del


territorio offre numerose opportunità didattiche di integrazioni interdisciplinari e nel contempo permette a bambine e bambini, a ragazze e ragazzi di sviluppare forme di cittadinanza attiva e di partecipazione alle scelte di chi amministra la città, nel rispetto dei valori dell’inclusione e dell’integrazione.

Regolamento

Ogni lavoro potrà seguire una delle seguenti 4 sezioni tematiche, con scadenze tra loro differenziate:

A.PERCORSI CULTURALI E ITINERARI URBANI (aree di circolazione, luoghi di riunione, di servizio, di studio, di lavoro, dicultura...)

B.PERCORSI CULTURALI E ITINERARIAMBIENTALI, NATURALISTICI E CICLABILI (piste ciclabili, sentieri, parchi...)

C.UN GIARDINO DELLE GIUSTE E DEI GIUSTI IN OGNI SCUOLA 

D.VIALE DELLEGIUSTE

 

Per le sezioni A e B, il gruppo potrà sviluppare liberamente il proprio elaborato scegliendo tra modalità espressive letterarie, artistiche, multimediali (ppt, video, e-book, modalità teatrale, in forma di teatro tradizionale, da tradurre in testi scritti o video, Kamishibai) o miste, espressamente .indicate nella relazione docente che dovrà accompagnare il lavoro.

Si raccomanda una particolare attenzione all’uso di linguaggi non sessisti.

Le/i docenti referenti sintetizzeranno l’attività didattica svolta in una breve relazione (circa 2.000 battute) da inserire nella scheda didattica allegata al presente bando, che andrà compilata in ogni sua parte.

Per le sole sezioni A e B, scuole/atenei/enti di formazione inoltreranno i lavori completi e la relazione docente entro l’8 marzo 2017, all’indirizzo mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

L’invio del materiale cartaceo, qualora ce ne fosse, avverrà per mezzo posta ordinaria all’indirizzo che verrà comunicato su esplicita richiesta da indirizzare alla suddetta mail.

Del materiale multimediale, caricato in rete dalle singole scuole, sarà inviato il solo link (si raccomanda di verificare la visibilità del lavoro con le piattaforme più comuni).

Una giuria scelta dal Comitato organizzatore valuterà i lavori pervenuti e selezionerà più proposte che terranno conto delle tecniche espressive e delle fasce di età.

 

La sezione C, UN GIARDINO DELLE GIUSTE E DEI GIUSTI IN OGNI SCUOLA, è indetta da Toponomastica femminile e da Fnism-Catania. Vi parteciperanno tutti i lavori pervenuti ENTRO IL 25 FEBBRAIO 2017 a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

La proposta, ispirata al Giardino dei Giusti tra le Nazioni, intende creare un’antologia, fotografica e narrativa, il cui progetto sarà presentato in occasione di un evento che si terrà a Catania nel mese di marzo 2017 e in cui saranno coinvolti i soggetti aderenti. Ciascuna classe, o gruppo di lavoro, o singolo soggetto, proporrà almeno due nomi, di una Giusta e di un Giusto, e in memoria di ciascuno/a di loro pianterà e intitolerà un albero nel giardino o nel cortile della scuola o in una piazza/giardino/area verde limitrofa che verrà adottata dagli e dalle studenti della scuola.

Le scuole che hanno già aderito alla prima annualità potranno aggiungere alberi da intitolare nel Giardino già piantato o creare nuovi spazi di memoria in aree limitrofe alla scuola.

Alla mail indicata si faranno pervenire i seguenti materiali:

-   una scheda storico-biografica originale dedicata aciascun personaggio scelto, di 500/800parole;

-   la motivazione della scelta in 30/40parole;

-   5/10 foto, ad alta risoluzione e con didascalie, del lavoro svolto, dalla fase della ricerca alla piantumazione, all’intitolazione. Due delle foto riporteranno le due facce della targa, da realizzare secondo le indicazioni del bandospecifico.

La sezione D, VIALE DELLE GIUSTE, è indetta da Toponomastica femminile e Libera Università di Alcatraz. Vi parteciperanno tutti i lavori pervenuti ENTRO IL 14 OTTOBRE 2016 a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. o consegnati alla Libera Università di Alcatraz (Gubbio) in occasione della giornata di apertura del viale, fissata per domenica 16 ottobre.

Il viale delle Giuste consisterà in un percorso di circa 3 chilometri nella tenuta della Libera Università di Alcatraz (Gubbio – PG), lungo il quale saranno esposte le sculture (inizialmente lignee, poi sostituite da sculture in materiali non deperibili, attuate da artisti/e di tutto il mondo) delle donne meritevoli del titolo di Giuste.

Si chiede di individuare un numero di 5 donne di ogni tempo meritevoli di essere definite “Giuste”, di cui almeno una locale, una nazionale e una straniera. Devono essere figure di donne non più viventi e preferibilmente non ancora riconosciute come Giuste in uno dei tanti Giardini dedicati.

Ciascuna classe, o gruppo di lavoro, dovrà sviluppare le motivazioni significative nell’attribuzione del riconoscimento di “Giuste” alle figure segnalate, in un testo di circa 2.000 battute per ciascuna donna segnalata, per complessivi 5 testi. La giuria vaglierà i nomi pervenuti e sceglierà le 40 donne considerate più significative,  a cui sarà dato l’appellativo di Giuste.

I risultati del concorso saranno resi noti il 25 novembre 2016, in occasione della Giornata della lotta alla violenza sulle donne. L’8 marzo 2017, ad Alcatraz (Gubbio, PG), in una cerimonia d’inaugurazione del percorso a cui sono invitate rappresentanze delle scuole vincitrici, verranno poste le sculture commemorative lungo il viale.

Da quest’anno TOPONOMASTICA FEMMINILE E WIKIPEDIA

collaborano insieme per inserire nuove VOCI di donne nell’enciclopedia virtuale: l’iniziativa è volta a ridurre e superare il gender gap in Wikipedia, incrementando la quantità e qualità di voci in essa presenti su donne e tematiche femminili.

I migliori lavori pertanto, ridotti a biografie e provvisti di fonti, potranno essere pubblicati in Wikipedia.

La cerimonia di premiazione finale di tutte e 4 le sezioni si terrà a Roma tra aprile e maggio 2017. I gruppi e/o le classi vincitrici, docenti referenti riceveranno diplomi di merito, libri e/o premi degli sponsor. Studenti e docenti riceveranno, a richiesta, un attestato di partecipazione rilasciato da FNISM (Federazione Nazionale Insegnanti -Associazione Professionale Qualificata per la Formazione Docenti D.M.1772000 Prot. N.2382/L/3- 23052002).

 

Per adesioni e informazioni rivolgersi a:  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Roma, 31 agosto 2016

  

Clicca qui per scaricare il bando

 

INFORMATIVA COOKIE

Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie tecnici propri e di terze parti. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa sull’uso dei cookie..

Cliccando “accetto” o accedendo a qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all’uso dei cookie.