Europa

 

- H -

 

- Claudia Haignerè: è stata, nel 2001, la prima donna francese ad andare nello spazio. E' stata inoltre la prima donna del corpo astronautico europeo a salire a bordo dell' ISS (Stazione Spaziale Internazionale) durante la missione Andromeda.

 

- Tarja Halonen: prima donna, nel 2000, a diventare Presidente della Finlandia. E' stata rieletta nel 2006. E' nata nel 1943 e si è laureata in Giurisprudenza nel 1968. Negli anni sessanta abbandonò la Chiesa finlandese per protestare contro le tasse sui fedeli  e per il veto al sacerdozio femminile.

 

- Claudia Haney: tedesca, è la prima donna a dirigere una miniera nel 2012. Ha conseguito una laurea in ingegneria geotecnica e mineraria. Le miniere per le donne fino a pochi anni fa erano tabù, infatti solo nel 2005 la Corte di Giustizia Europea ha cancellato il divieto per le donne di lavorare in miniera. E' sempre esistita una credenza secondo la quale le donne sottoterra portino sfortuna.......però i minatori hanno come santa protettrice una....donna: Santa Barbara!!!!!!

 

 

- Christine Hanizet: la prima donna arbitro nella storia del rugby professionista francese (giugno 2015).

 

 

- Alison Jane Hargreaves: (1963-1995) la prima donna a scalare da sola tutti i versanti occidentali delle Alpi in una sola stagione.

 

- Olaug Haug: prima donna del Finnmark ad entrare nel Parlamento norvegese (1902-2000).

  

- Amelie Hedwig Beese: la prima donna ad ottenere, il 13 settembre 1911, una licenza tedesca di volo.

 

- Lieselotte Herrmann: è stata, purtroppo, la prima di una lunga serie di donne tedesche, condannate al patibolo per le loro idee antifasciste. Era una studentessa ventisettenne quando fu imprigionata, privata del figlioletto e decapitata il 28 Giugno del 1938. A Berlino le hanno intitolato una strada.

 

- Carolina Herschel: la prima donna ad individuare una cometa. Il primo agosto 1786 scoprì la prima cometa e per questo ricevette dal re Giorgio III un salario annuo diventando così anche la prima donna ad aver remunerato un lavoro in campo scientifico. In seguito scoprì altre 7 comete. Nel 1828 la Royal Astronomical Society le conferì una medaglia d’oro, fino al 1996 nessun’altra donna la ricevette. Sulla sua tomba è scritto: “Gli occhi di colei che qui vien glorificata si volsero al cielo”, epitaffio scelto da lei stessa quando era ancora in vita.

- Rosalyn Higgins: è stata, nel 1995, la prima donna eletta alla Corte Internazionale di Giustizia dell'Aja.

 

- Dorothy Hodgkin: è stata la prima scienziata ad eseguire delle analisi basate su calcoli tridimensionali per definire la struttura molecolare (1930 circa).

- Freya Hoffmeister: è stata la prima donna nel 2009 a circumnavigare l'Australia. Ha impiegato 332 giorni di remate, pagaiando in solitaria fino a 60 km al giorno, “dribblando coccodrilli, serpenti di mare e meduse velenosissime”. È stata anche la prima donna ad aver percorso il periplo della Nuova Zelanda senza alcun supporto.

Torfhildur Hólm: la prima scrittrice islandese di mestiere e anche la prima romanziera islandese (1845-1918).

- Signe Hornborg: finlandese,è la prima donna in Europa a laurearsi in architettura nel 1890. Nacque nel 1862 e morì nel 1916. Si laureò all’Università di Helsinki ed iniziò a lavorare subito autonomamente, occupandosi di progettazione di residenze ed edifici ad uso sociale.

Asia

 

- J -

 

- Somayya Jabarti: la prima donna araba direttrice di un quotidiano 

http://danielaedintorni.com/2014/02/18/somayya-jabarti-la-prima-donna-saudita-direttrice-di-un-giornale-da-me-tradotto-e-rielaborato/ 

 

- Rula Jebreal: la prima giornalista e conduttrice di un tg serale straniero della tv italiana. È una giornalista e scrittrice israeliana residente in Italia.

 

- Ashraf Jehan: prima donna nominata giudice supremo del Pakistan nel gennaio 2014.

Europa

 

- J -

 

Antje Jackelen: prima donna Arcivescova della Chiesa Protestante di Svezia. È stata nominata il 15 ottobre 2013. Ha 58 anni, è nata il 4 giugno 1955 a Herdecke, in Germania. La chiesa luterana di Svezia nel 2000 aprì alle donne le ordinazioni sacerdotali.

Aletta Jacobs: fu la prima donna in Olanda a laurearsi in medicina e ad occuparsi di contraccezione. Diventò infatti ginecologa. Nacque nel 1854 e morì nel 1929. Fondò ad Amsterdam un clinica per le donne povere. Militante nel movimento femminista, fu tra le organizzatrici del Congresso Internazionale delle Donne all'Aia (aprile 1915). Ricordiamo che in questo congresso c'erano più di 1.136 delegate di 12 diverse nazionalità. Il convegno era incentrato su due punti: 1) suffragio femminile; 2) uso di arbitrati neutrali per risolvere le controversie internazionali. Non dobbiamo dimenticare che in quel periodo la guerra dilagava ovunque e quindi il tema della pace era un tema centrale anche per le donne. 

Aletta raccolse un insieme di libri, di pamphlets e di periodici riguardanti il movimento femminista. Ad oggi questa raccolta è considerata la più ricca ed interessante esistente.

 

 

Atifete Jahjaga: nata il 20 aprile 1975, dal 2011 è Presidente del Kosovo, la prima donna, la prima candidata non di parte e la più giovane al mondo (uomini compresi).

 

- Tove Jansson: la prima donna il cui profilo è impresso sulla moneta da due euro in Finlandia.

- Amy Johnson: (Kingston upon Hull, 1º luglio 1903 – estuario del Tamigi, 5 gennaio 1941) è stata, nel maggio 1930, la prima donna a volare dall'Inghilterra all'Australia. 

- Regina Jonas: prima donna rabbino al mondo nel 1935. Nacque il 3 Agosto 1902. E' una di quelle donne che sono state cancellate dalla storia. Una ricercatrice ha fortunatamente trovato in un archivio una busta contenente ritagli di giornali e documenti da cui si evince che Regina si era abilitata all'insegnamento degli studi e della lingua ebraica nel 1930. Trovò anche una sua foto e l'atto con cui, nel 1935, fu ordinata rabbino. Dai ritagli di giornali emerge la "battaglia" della Ionas per ricevere l'ordinazione al rabbinato. In un altro foglio inserito nella busta un suo conoscente scriveva che, nel 1942, la donna le aveva consegnato la busta il giorno in cui fu imprigionata insieme alla madre per essere deportata nel ghetto di Theresienstadt. Dopo 49 anni la ricercatrice Katerina Von Kellenback ha riportato tutto alla luce; prima di questa scoperta si riteneva che la prima donna rabbino fosse stata Sally Priesand nel 1972 negli Stati Uniti. Da ulteriori ricerche è emerso che Regina si era laureata nel 1933 con una tesi dal titolo: “Può una donna essere rabbino?”. Si è appurato inoltre che continuò ad officiare nel ghetto di Theresienstadt. Nell’ottobre del 1944, insieme alla madre, fu deportata ad Auschwitz e da lì non ritornò più.

- Ragnheidur Jonsdottir: (1646-1715) la prima donna su una banconota islandese nel 1986.

 

Africa

 

- K -

 

- Bothaina Kamel: è stata, nel 2011, la prima donna a candidarsi per la presidenza dell'Egitto.

 

 

- Badrane Kaoutar: prima donna avvocato marocchino e arabo in Italia.

 

- Kalthoum Kennou: la prima donna, insieme a Bedra Gaaloul, Leila Hammamami e Emna Mansour Karoui, candidata alla presidenza della Tunisia.

 

- Sylvie Kinigi: è stata la prima donna Prima Ministra in Burundi. E' rimasta in carica dal luglio 1993 al febbraio 1994. Divenne il simbolo della convivenza pacifica delle etnie tutsi ed hutu nel suo Paese, infatti lei era una tutsi e suo marito un hutu.

Umm Kulthum: prima cantante egiziana e prima donna nel mondo arabo la cui voce nel 1934 venne diffusa via radio. Viene ricordata come "la stella d'Oriente". Nacque nel 1904 in un villaggio a nord-est de Il Cairo. Apprese il canto da suo padre che era l'imam della moschea locale. Il suo nome d'arte fu Fatima Ibrahim al-Bitagi. Dovette aspettare di compiere 23 anni prima di rivelare la sua vera identità, infatti la mentalità repressiva di un certo mondo islamico la costringeva a travestirsi da maschio quando si esibiva in pubblico. Umm rivelò un'eccezionale maestria nella poesia cantata (qsaida) e nella cantillazione del Corano (taiwid). Durante i suoi concerti dal vivo gli spettatori entravano in totale sintonia con lei, tanto che il suo modo di cantare fu definito "tarab" cioè estasi, rapimento mistico. Dal 1934 fino alla fine degli anni settanta in radio, ogni primo giovedì del mese, veniva trasmesso un suo concerto ed in quell'occasione milioni di egiziani lasciavano le loro attività quotidiane per ascoltarla. Nel 1944 ricevette dal Re Farouk il più alto degli ordini onorifici d'Egitto (il Nishan Kamal) riservato fino ad allora solo ai membri della famiglia reale ed ai politici. Tenne concerti nelle maggiori città: Damasco, Tripoli, Beirut, Baghdad... Morì il 3 febbraio del 1975 e in quell'occasione così scrissero: "Il suo funerale è stato unico nella storia dell'Egitto, un evento che l'ha paralizzato. Tre milioni di egiziani hanno invaso la capitale. Fazzoletti che sventolavano, fiori e lamenti, canti e lacrime accompagnavano il feretro... la bara è stata passata di mano in mano sulle teste della folla riunita, trascinata da un mare di persone di questo corteo lungo oltre 10 chilometri che attraversava il Cairo... erano presenti tutti i Capi di Stato Arabi".

 

- Cecile Kyenge: la prima donna nera nominata Ministra in Italia.

 

 

 

America

- K - 

 

- Frida Kahlo: la prima donna latinoamericana ritratta su un francobollo degli Stati Uniti, emesso il 21 agosto 2001.

- Caroline Kennedy: è stata nel luglio 2013 la prima donna a ricoprire il ruolo di Ambasciatrice in Giappone. Americana, 55 anni, avvocata e scrittrice di successo.

- Mary Kies: prima donna a depositare un brevetto nel 1809 negli Stati Uniti.

- Florence Kimball: la prima donna veterinaria nel 1910.

 

 

Asia

 

- K -

 

- Tawakkul Karman: la prima donna araba (ed anche la più giovane) a vincere nel 2011 il premio Nobel per la Pace, insieme alle liberiane Ellen Johnson Sirleaf e Leymah Gbowee.

 

- Tabiba Khawary: 31 anni, indipendente, ex attivista sociale, il 17 novembre 2014 è diventata la prima donna Presidente di un consiglio provinciale in Afghanistan, a Bamyan. La città è nota perché nella roccia erano state edificate due gigantesche statue di Buddha, distrutte dai Talebani nel 2001; questa provincia è all'avanguardia in Afghanistan per i diritti femminili e ha già avuto la prima donna governatore.

 

 

Gultan Kisanak: la prima sindaca di Diyarbakir, la capitale non ufficiale dei curdi turchi (marzo 2014).

 

- Ine Kusomoto: fu la prima dottoressa e ginecologa di medicina occidentale in Giappone (Wikipedia).