TOTALE STRADE / VIE / PIAZZE / ETC.: 352
INTITOLATE A UOMINI: 198
INTITOLATE A DONNE: 7
CRITERI DI CLASSIFICAZIONE DELLE STRADE INTITOLATE A DONNE
Madonne (Immacolata, Beata Vergine, Santa Maria etc.): 1
Madonna del Rosario (piazza)
Sante, beate, martiri: --
Suore e benefattrici religiose, benemerite, fondatrici ordini religiosi e/o enti assistenziali-caritatevoli: --
Benefattrici laiche, fondatrici enti assistenziali-caritatevoli: --
Letterate / umaniste (scrittrici, poete, letterate, critiche, giornaliste, educatrici, pedagoghe, archeologhe, papirologhe...):

3
Ada Negri (via)
Elsa Morante (via)
Grazia Deledda (via)

Scienziate (matematiche, fisiche, astronome, geografe, naturaliste, biologhe, mediche, botaniche, zoologhe...): --
Donne dello spettacolo (attrici, cantanti, musiciste, ballerine, registe, scenografe...): --
Artiste (pittrici, scultrici, miniaturiste, fotografe, fumettiste...): --
Figure storiche e politiche (matrone romane, nobildonne, principesse, regine, patriote, combattenti della Resistenza, vittime della lotta politica / guerra / nazismo, politiche, sindacaliste, femministe...): 1
Indira Ghandi (via)
Lavoratrici / imprenditrici / artigiane: --
Figure mitologiche o leggendarie, personaggi letterari: --
Atlete e sportive: --
Altro (nomi femminili non identificati; toponimi legati a tradizioni locali, ad es. via delle Convertite, via delle Canterine, via della Moretta, via delle Zoccolette; madri di personaggi illustri...):

2
Contessa Rosa Acquaviva (via)
Margherita (viale)

Fonte: Agenzia del territorio (2012).

Ada Negri (1870-1945) :poetessa e scrittrice, prima donna ad essere ammessa tra gli Accademici d’italia;

Elsa Morante (1912-1985) : scrittrice;

Grazia Deledda (1876-1936): scrittrice, premio Nobel per la letteratura nel 1926;

Indira Ghandi (1917-1984): Primo Ministro dell’India nominata il 19 gennaio 1966, muore in un attentato da parte di due delle sue guardie del corpo.

 

  Censimento a cura di  Daniela AstreaMarina Convertino  

 

TOTALE STRADE / VIE / PIAZZE / ETC.: 384
INTITOLATE A UOMINI: 302
INTITOLATE A DONNE: 24
CRITERI DI CLASSIFICAZIONE DELLE STRADE INTITOLATE A DONNE
Madonne (Immacolata, Beata Vergine, Santa Maria etc.):

7
Addolorata (arco)
Madonna delle Grazie (via)
Annunziata (via)
Annunziata (vicoletto)
Maria SS. Addolorata (via)
Maria SS. Immacolata (piazza)
Santa Maria (piazzetta)

Sante, beate, martiri: 12
Maddalena (piazza)
Maddalena (via)
Maddalena (I vico)
Maddalena (III vico)
Maddalena (vicoletto)
Santa Caterina (via)
Santa Lucia (via)
Santa Lucia (I vico)
Santa Lucia (II vico)
Santa Lucia (III vico)
Santa Margherita (via)
Santa Maria Goretti (via)
Suore e benefattrici religiose, benemerite, fondatrici ordini religiosi e/o enti assistenziali-caritatevoli: 4
Raffaella Devitofrancesco (via)
Madre Teresa di Calcutta (via)
Monache (via)
Suor Clelia Rainini (via)
Benefattrici laiche, fondatrici enti assistenziali-caritatevoli: --
Letterate / umaniste (scrittrici, poete, letterate, critiche, giornaliste, educatrici, pedagoghe, archeologhe, papirologhe...): --
Scienziate (matematiche, fisiche, astronome, geografe, naturaliste, biologhe, mediche, botaniche, zoologhe...): --
Donne dello spettacolo (attrici, cantanti, musiciste, ballerine, registe, scenografe...): --
Artiste (pittrici, scultrici, miniaturiste, fotografe, fumettiste...): --
Figure storiche e politiche (matrone romane, nobildonne, principesse, regine, patriote, combattenti della Resistenza, vittime della lotta politica / guerra / nazismo, politiche, sindacaliste, femministe...): 1
Anna Frank (via)
Lavoratrici / imprenditrici / artigiane: --
Figure mitologiche o leggendarie, personaggi letterari: --
Atlete e sportive: --
Altro (nomi femminili non identificati; toponimi legati a tradizioni locali, ad es. via delle Convertite, via delle Canterine, via della Moretta, via delle Zoccolette; madri di personaggi illustri...): --

Dall'analisi dello stradario il valore più rilevante delle strade intestate alle donne è risultato essere quello dedicato alla categoria sante, seguito dalle Madonne nelle diverse declinazioni e dalle suore. Quasi l'80 per cento delle strade è intitolato a uomini illustri bitettesi, politici, letterati, vescovi e personaggi legati alla Resistenza; una memoria storica tronca che non tiene conto del mondo femminile con l'unica eccezione di una strada intitolata ad Anna Frank (1929-1945) giovane ebrea tedesca, trasferitasi in Olanda nel 1933, visse dal 1942 al 1944 rifugiata con la famiglia in una soffitta di Amsterdam per sfuggire alle persecuzioni naziste. Di questa esperienza lasciò un diario che il padre (l'unico sopravvissuto della famiglia scoperta e deportata con la stessa Anne) fece pubblicare dopo la guerra.

Suor Clelia Rainini (1892-1955): nata a Trezzo sull'Adda, trasferitasi a Bitetto nel 1946 ha assistito poveri e sofferenti nell'ospizio di mendicità e nell'infermeria che l'Opera Pia Purgatorio aveva istituito fin dal 1895.

Fonti: "Bitetto – La storia attraverso le strade" di G. Gatti, Agenzia del Territorio (2012).

 

  Censimento a cura di Marina Convertino  

 

TOTALE STRADE / VIE / PIAZZE / ETC.: 444
INTITOLATE A UOMINI: 256
INTITOLATE A DONNE: 17
CRITERI DI CLASSIFICAZIONE DELLE STRADE INTITOLATE A DONNE
Madonne (Immacolata, Beata Vergine, Santa Maria etc.): 4
l'Assunta (strada)
Mater Domini (strada)
Regina Pcis (via)
Santa Maria (via)
Sante, beate, martiri: 8
Madre Teresa di Calcutta (via)
Sant'Anna (chiasso, piazza e via)
Santa Caterina (via)
Santa Lucia (strada e vicolo)
Santa Margherita (via)
Santa Teresa (via)
Suore e benefattrici religiose, benemerite, fondatrici ordini religiosi e/o enti assistenziali-caritatevoli: 1
Monacelle (strada)
Benefattrici laiche, fondatrici enti assistenziali-caritatevoli: 1
Chiara Lubich (parco)
Letterate / umaniste (scrittrici, poete, letterate, critiche, giornaliste, educatrici, pedagoghe, archeologhe, papirologhe...): 1
Grazia Deledda (via)
Scienziate (matematiche, fisiche, astronome, geografe, naturaliste, biologhe, mediche, botaniche, zoologhe...): --
Donne dello spettacolo (attrici, cantanti, musiciste, ballerine, registe, scenografe...): 1
Franca Raimondi (via)
Artiste (pittrici, scultrici, miniaturiste, fotografe, fumettiste...): --
Figure storiche e politiche (matrone romane, nobildonne, principesse, regine, patriote, combattenti della Resistenza, vittime della lotta politica / guerra / nazismo, politiche, sindacaliste, femministe...): 1
Regina Margherita (via)
Lavoratrici / imprenditrici / artigiane: --
Figure mitologiche o leggendarie, personaggi letterari: --
Atlete e sportive: --
Altro (nomi femminili non identificati; toponimi legati a tradizioni locali, ad es. via delle Convertite, via delle Canterine, via della Moretta, via delle Zoccolette; madri di personaggi illustri...): --

Il numero di strade dedicate a donne a Monopoli è davvero esiguo. Nel centro storico, eccezion fatta per una via dedicata alla regina Margherita di Savoia, troviamo solo strade dedicate a sante della tradizione cristiana: Santa Maria, Santa Caterina, Santa Margherita, Santa Teresa, Sant'Anna (a cui è intitolata una via, una piazza e un vico) e Santa Lucia. In città troviamo una via dedicata alla scrittrice sarda Grazia Deledda, una a Madre Teresa di Calcutta e, infine, una via intitolata a Franca Raimondi, cantante monopolitana e vincitrice del Festival di Sanremo nel 1956 con la canzone "Aprite le finestre". Non va meglio nelle campagne dove le contrade "rosa" sono esclusivamente dedicate a figure della tradizione religiosa: L'Assunta, Santa Lucia, Santa Teresa, Madonna del Rosario, Santa Cecilia. Troviamo anche una più laica località Monte della Vecchia.

Con deliberazione n. 165 del 11 agosto 2014 la Giunta Comunale aveva approvato l’intitolazione di un parco a Chiara Lubich, chiedendo al Ministero dell’Interno di derogare al divieto posto di intitolare vie piazze e altri luoghi pubblici a persone decedute da meno di dieci anni che si siano distinte per particolari benemerenze. In seguito al parere favorevole della Società di Storia Patria, l’11 novembre era arrivato il via libera della Prefettura di Bari “considerata la rilevanza mondiale della figura di Chiara Lubich per l’incessante attività svolta nelle relazioni tra la chiesa cattolica e quella ortodossa, per il suo impegno civile e politico, basato sui grandi valori della solidarietà, fraternità giustizia e pacificazione dei popoli”. La Cerimonia per l’intitolazione del “Parco Chiara Lubich” avverrà il 7 dicembre 2014.

Per quanto riguarda le scuole, se si escludono quelle del contado che spesso riprendono il nome della località in cui sorgono (es. Santa Lucia, L'Assunta), quattro sono dedicate a donne: la scuola materna Anita Garibaldi, la scuola materna e elementare Carolina Bregante (poetessa, nata a Monopoli nel 1861 e morta a Salò nel 1903), la scuola media Vincenza Sofo (ordinario della Facoltà di Medicina dell'Università di Messina) e il liceo scientifico Marie Curie (chimica e fisica, insignita di ben due premi Nobel).

  Censimento a cura di Corimma Taveri -  Marina Convertino  

Fonti : Geoplan; Agenzia del Territorio (2012)

 

TOTALE STRADE / VIE / PIAZZE / ETC.: 535
INTITOLATE A UOMINI: 318
INTITOLATE A DONNE: 60
CRITERI DI CLASSIFICAZIONE DELLE STRADE INTITOLATE A DONNE
Madonne (Immacolata, Beata Vergine, Santa Maria etc.):

27
Annunziata (via)
Assunta (2 intitolazioni)
Immacolata (via)
Madonna degli Angeli (4 intitolazioni)
Madonna dei Martiri (18 intitolazioni)

Madonna della Rosa (contrada) 

Sante, beate, martiri: 18
 
Madre Teresa di Calcutta (via)
Sant'Anna (via)
Santa Caterina (via)
Santa Cecilia (via)
Santa Colomba (2 intitolazioni)
Santa Filomena (via)
Santa Giovina (4 intitolazioni)
Santa Lucia (via)
Santa Maria Mazzarella (via)
Santa Scolastica (via)
Sant'Orsola (via)
Santa Rita (via)
Santa Rosa (via)
Santa Teresa (via) 
Suore e benefattrici religiose, benemerite, fondatrici ordini religiosi e/o enti assistenziali-caritatevoli: 1
 
Scogliera delle Monacelle (via)
Benefattrici laiche, fondatrici enti assistenziali-caritatevoli: --
Letterate / umaniste (scrittrici, poete, letterate, critiche, giornaliste, educatrici, pedagoghe, archeologhe, papirologhe...): 4
 
Sibilla Aleramo (via)
Grazia Deledda (via)
Rosaria Scardigno (via)
Matilde Serao (via)
Scienziate (matematiche, fisiche, astronome, geografe, naturaliste, biologhe, mediche, botaniche, zoologhe...): 2
 
Vincenza Alma Monda (via)
Marie Curie (via)
Donne dello spettacolo (attrici, cantanti, musiciste, ballerine, registe, scenografe...): --
Artiste (pittrici, scultrici, miniaturiste, fotografe, fumettiste...): --
Figure storiche e politiche (matrone romane, nobildonne, principesse, regine, patriote, combattenti della Resistenza, vittime della lotta politica / guerra / nazismo, politiche, sindacaliste, femministe...): 7
 
Adele Cairoli (via)
Margherita di Savoia (3 intitolazioni)
Francesca Morvillo (via)
Rosa Luxembug (via)
Rosa Picca (via) 
Lavoratrici / imprenditrici / artigiane: --
Figure mitologiche o leggendarie, personaggi letterari: --
Atlete e sportive: --
Altro (nomi femminili non identificati; toponimi legati a tradizioni locali, ad es. via delle Convertite, via delle Canterine, via della Moretta, via delle Zoccolette; madri di personaggi illustri...): 1
spiaggia Maddalena (via)

Vincenza Alma Monda: medico. Molfetta, 9. 1. 1902 – ivi, 18. 8. 1968. Nel 1928 conseguì a Roma la Laurea in Medicina e Chirurgia e poi la docenza e la specializzazione in Patologia Ostetrica. Esercitò la sua professione presso l’Ospedale Civile di Molfetta, e per la dedizione al lavoro gli alleati, durante la guerra, le rilasciano un lasciapassare con il grado di “Colonnello Medico”;

Adele Cairoli (al secolo Adelaide Bono):   Milano, 5. 3. 1806 – Pavia, 27. 3. 1871. Madre dei cinque figli patrioti italiani;

Rosa Luxemburg:
rivoluzionaria. Zamosc, Rutenia, 5. 3. 1870 – Berlino, 15. 1. 1919. Studiò in Germania e Francia. Aderì al movimento socialista. Appartenne all’ala sinistra della socialdemocrazia tedesca guidata da Augusto Bebel. Fondatrice del Partito Comunista Tedesco;

S. Maria Mazzarella: mornese, Alessandria, 9. 5. 1837 – Nizza Monferrato, 14. 5. 1881. Fondatrice con don Bosco dell’Istituto di Beneficenza “Istituto delle Figlie di Maria Ausiliatrice” che svolgono opera di assistenza in tutti i continenti. Beatificata da Pio XI bel 1938. Canonizzata da Pio XII il 24 giugno 1951;

Francesca Morvillo: magistrato. Palermo, 14. 12. 1945 – Punta Raisi, 23. 5. 1992. Laureatasi in Giurisprudenza a 22 anni col massimo dei voti e lode. Fu nominata a uditore giudiziario nel 1970 e nel 1972 a Palermo presso il Tribunale dei Minori. Nel 1988 alla Corte d’Appello di Palermo. Francesca, come moglie di Giovanni Falcone, morì in un attentato insieme al marito;

Rosa Picca: eroina. Secolo XVI.Durante il Sacco della Città (1529),  per non essere oggetto di violenza da parte di un soldato francese, preferì suicidarsi dalla terrazza della propria abitazione;

Rosaria Scardigno: dialettologa. Molfetta, 9. 11. 1877 – ivi, 1972. Collaborò alla rivista “Rassegna Pugliese”. Pubblicò molte opere di argomento vario. Tra le sue opere: “Il lessico dialettale Molfettese Italiano".


  Censimento a cura di: Marina Convertino  

Fonte: dati gentilmente forniti dal Comune di Molfetta (BA).

 

TOTALE STRADE / VIE / PIAZZE / ETC.: 437
INTITOLATE A UOMINI: 230
INTITOLATE A DONNE: 16
CRITERI DI CLASSIFICAZIONE DELLE STRADE INTITOLATE A DONNE
Madonne (Immacolata, Beata Vergine, Santa Maria etc.): 4
Immacolata (piazza)
Madonna della Grazia(via)
Madonna della Stella (via)
Santa Maria La Nova(via)
Sante, beate, martiri  5
Santa Caterina da Siena(via)
Santa Cecilia(via)
Santa Lucia (calata)
Santa Lucia (via)
Santa Sofia (via)
Suore e benefattrici religiose, benemerite, fondatrici ordini religiosi e/o enti assistenziali-caritatevoli: 1
Suor Terribile Addolorata (via)
Benefattrici laiche, fondatrici enti assistenziali-caritatevoli: 1
Teresa Orsini (via)
Letterate / umaniste (scrittrici, poete, letterate, critiche, giornaliste, educatrici, pedagoghe, archeologhe, papirologhe...):

2
               
Elsa Morante (via)
Grazia Deledda (via)

Scienziate (matematiche, fisiche, astronome, geografe, naturaliste, biologhe, mediche, botaniche, zoologhe...): --
Donne dello spettacolo (attrici, cantanti, musiciste, ballerine, registe, scenografe...): --
Artiste (pittrici, scultrici, miniaturiste, fotografe, fumettiste...): --
Figure storiche e politiche (matrone romane, nobildonne, principesse, regine, patriote, combattenti della Resistenza, vittime della lotta politica / guerra / nazismo, politiche, sindacaliste, femministe...): 3
Anna Maria Marculli (via)
Regina Margherita(viale)
Rosa Brunetti (via)
Lavoratrici / imprenditrici / artigiane: --
Figure mitologiche o leggendarie, personaggi letterari: --
Atlete e sportive: --
Altro (nomi femminili non identificati; toponimi legati a tradizioni locali, ad es. via delle Convertite, via delle Canterine, via della Moretta, via delle Zoccolette; madri di personaggi illustri...): --

Fonte: Agenzia del Territorio (2012).

L'Amministrazione comunale di Gravina in Puglia ha intitolato (2019) le strade senza denominazione di Contrada Murgetta alle seguenti figure femminili:
Elena Lucrezia Cornaro, Tina Modotti, Nilde Iotti, Tina Anselmi, Amelia Rosselli, Francesca Caccini, Rita Levi Montalcini, Maria Montessori, Sofonisba Anguissola, Madame Curie, Madre Teresa di Calcutta, Alda Merini, Ilaria Alpi, Margherita Hack

Elsa Morante (1912-1985) : scrittrice;

Grazia Deledda (1876-1936): scrittrice, premio Nobel per la letteratura nel 1926;

Rosa Brunetti (1770-1881): protagonista degli avvenimenti politici del 1799. All'annunzio dell'arrivo del Cardinal Ruffo ad Altamura concorse con gli altri Giacobini di Gravina a fronteggiare la grave situazione dimostrando coraggio ed ardimento. Caduta prigioniera fu condotta nelle carceri di Napoli e condannata all'esilio a Marsiglia. Tornò a Gravina nel 1801 per il condono di Firenze, ma sostenitrice delle idee liberali, si iscrisse alla Vendita carbonara. Con la restaurazione fu di nuovo processata e condannata a morte;

Suor Terribile Addolorata (1869-1939): nata a Gravina, sposata a Michele Laddaga il 23 gennaio 1892, rimasta vedova e senza prole, all'età di 34 anni, si ripropone di abbracciare lo stato religioso; decisione, questa, che già prima del matrimonio aveva dovuto mettere da parte, perché figlia unica. Come primo membro della Congregazione delle Suore Missionarie del Sacro Costato la viene affidata la carica di Superiora generale. In seguito diventa maestra delle novizie e consigliera generale;

Teresa Orsini (1788-1829): nata a Gravina ducato della sua famiglia, da Domenico principe di Solofra e da Faustina Caracciolo dei principi della Torella, sposò il principe Luigi Andrea Doria Pamphili Landi (di Roma) ed ebbe quattro figli. Donna di carità impegnata nel sociale, al servizio dei malati, diseredati ed emarginati della società del suo tempo. radunò attorno a sé delle giovani donne che, senza motivo di lucro, donassero la vita a sollievo dei malati negli ospedali, dove essi giacevano abbandonati a loro stessi. Nacquero così, il 16 maggio 1821, all'interno dell'ospedale San Giovanni in Roma, con regole proprie, le Suore Ospedaliere della Misericordia.

  Censimento a cura di  Marina Convertino  

 

TOTALE STRADE / VIE / PIAZZE / ETC.: 258
INTITOLATE A UOMINI: 185
INTITOLATE A DONNE: 6
CRITERI DI CLASSIFICAZIONE DELLE STRADE INTITOLATE A DONNE
Madonne (Immacolata, Beata Vergine, Santa Maria etc.): 2
Madonna del Castello (via)
Madonna del Piano (contrada)
Sante, beate, martiri: 1
MadreTeresa di Calcutta (via)
Suore e benefattrici religiose, benemerite, fondatrici ordini religiosi e/o enti assistenziali-caritatevoli: --
Benefattrici laiche, fondatrici enti assistenziali-caritatevoli: --
Letterate / umaniste (scrittrici, poete, letterate, critiche, giornaliste, educatrici, pedagoghe, archeologhe, papirologhe...): --
Scienziate (matematiche, fisiche, astronome, geografe, naturaliste, biologhe, mediche, botaniche, zoologhe...): --
Donne dello spettacolo (attrici, cantanti, musiciste, ballerine, registe, scenografe...): --
Artiste (pittrici, scultrici, miniaturiste, fotografe, fumettiste...): --
Figure storiche e politiche (matrone romane, nobildonne, principesse, regine, patriote, combattenti della Resistenza, vittime della lotta politica / guerra / nazismo, politiche, sindacaliste, femministe...): --
Lavoratrici / imprenditrici / artigiane: --
Figure mitologiche o leggendarie, personaggi letterari: --
Atlete e sportive: --
Altro (nomi femminili non identificati; toponimi legati a tradizioni locali, ad es. via delle Convertite, via delle Canterine, via della Moretta, via delle Zoccolette; madri di personaggi illustri...): 3
La Marchesa (contrada)
Concetta Ida Palombella (via)
Raffaella Zuccaro(piazza)

  Censimento a cura di: Marina Convertino  

Nel Comune di Bitritto è presente una strada intitolata VIII Marzo.

Fonte: Agenzia del Territorio (2012)
.