Bandi nazionali e internazionali

Nel 2017/2018, Toponomastica femminile ha partecipato al progetto We-MApp, al liceo Pascal di Pomezia, imperniato sullo studio della toponomastica femminile del territorio in collaborazione con CIRSES, OXFAM, CORA ROMA. Pomezia, Ardea, Anzio e Nettuno, i Comuni coinvolti; otto le scuole: liceo Pascal, scuola media Orazio e scuola elementare Trilussa di Pomezia, istituto tecnico Trafelli e scuola media di Nettuno, scuola media di Anzio, scuola media di Ardea, liceo Innocenzo XII di Anzio.

Il progetto ha affrontato la questione della toponomastica femminile come luogo di cittadinanza attiva e di riconoscimento del valore delle donne in tutti gli ambiti dei saperi. Obiettivo principale dell’intervento è stato quello di far lavorare le classi alla scoperta e riscoperta di figure femminili della letteratura, della scienza, delle arti, a cui sono intitolate o potrebbero essere intitolate strade, vie, piazze, spazi pubblici del territorio, e a disvelare e decostruire gli stereotipi di genere celati dietro all’apparente neutralità dei saperi e della didattica. Si è concluso con la realizzazione di una app e di un e-book con biografie di donne scritte e selezionate da ragazze e ragazzi (aprile 2018). 


2B. PON - TF.JPG

Nell’anno scolastico 2017/2018 le docenti del gruppo Noto/Avola hanno partecipato come formatrici al percorso formativo per docenti, previsto dal MIUR Piattaforma S.O.F.I.A., “Educare al rispetto e alla consapevolezza di genere: strategie di intervento e cambiamento” e, a seguire, nello stesso anno, presso l’IIS Matteo Raeli di Noto, Tf ha partecipato con esperte e tutor al PON 10.1.1A- F SEPON-SI-2017 -233 “Sulle vie della parità” rivolto a studenti.

Tra i progetti PON, Toponomastica femminile collabora con l’IC Via Volsinio, Roma, per il percorso di orientamento sulla cultura di pari opportunità nelle scuole “Guardare la scuola con occhi al futuro” nei tre moduli: Impariamo a conoscere noi stessi, Diventiamo grandi, Guardiamo dentro e intorno a noi. 

Tra i bandi MIUR, anche il progetto “25 novembre 2017 Giornata internazionale contro la violenza sulle donne” promosso dal liceo Maffeo Vegio di Lodi. Il progetto implica un lavoro di ricerca e stesura delle biografie di donne di ogni tempo meritevoli di essere definite “Giuste”, individuate a livello locale, nazionale e nel mondo. 

L’IIS G.B. Vaccarini di Catania, nell’ambito della manifestazione conclusiva del progetto MIUR “Scuola aperta alle pari opportunità” organizza una passeggiata cittadina in ottica di genere con il contributo di Toponomastica femminile. Partecipano docenti e studenti di diversi istituti scolastici siciliani. Nel 2015, il documentario “Sulle vie di lei”, prodotto dallo stesso istituto come progetto europeo contro la dispersione scolastica, è dedicato a Toponomastica femminile: racconta un viaggio di consapevolezza civica e di identità di genere attraverso le vie della città. Nello stesso anno, con la collaborazione di Tf, viene realizzato il pluripremiato cortometraggio “Love me to live”. Infine, Toponomastica femminile è ancora una volta presente nel progetto POn-FSE –“RiprendiAMOci le Piazze”, autorizzato al Vaccarini per l’anno 2018/2019.