Foto Toponomastica 1

 

I biscotti toponomastici nascono da un’idea di Nadia Cario, referente veneta di Toponomastica femminile, e di Laura Teruzzi, responsabile commerciale della Cooperativa sociale Work Crossing, consorziata con la Pasticceria Giotto che dal 2005 opera nella Casa di Reclusione padovana “Due Palazzi”.

La cooperativa sociale ha in carico 35 carcerati-pasticcieri e la professionalità acquisita ha inciso positivamente sulle loro vite: la recidiva a ricadere nel crimine è passata in 13 anni di impegno dall’80% al 2%.

Grazie all’incontro delle due ideatrici e al lavoro di alcuni mesi dei grafici romani e padovani, la produzione dolciaria dei carcerati - che per l’ottima qualità ha vinto molti premi - si fa veicolo di conoscenza della vita di tante donne illustri e meno note.

Sono state realizzate, infatti, quattro diverse scatole che contengono, oltre ai biscotti di alta pasticceria confezionati singolarmente (da 15 a 20, a seconda della dimensione), una cartolina con la foto di una targa stradale femminile e, sul retro, la storia e l’immagine della protagonista.

Vengono così ricordate con i Zaleti 8 scienziate, con i Baci di dama 8 storiche-politiche, con i Cantucci 8 artiste e con le Nòcciole 8 letterate, per un totale di 32 nominativi, che si possono collezionare.

Le scatole, di forma cubica, presentano nel coperchio un quadro d’insieme delle 32 targhe, mentre le pareti esterne descrivono brevemente l’attività di Toponomastica femminile e della Pasticceria Giotto.

Non poteva mancare l’invito a rendersi cittadinanza attiva nella proposta di nuove intitolazioni femminili ai diversi comuni.

Presentata come “sorpresa” al VII Convegno nazionale di Toponomastica femminile (Lodi-Melegnano, ottobre 2018) - con una degustazione offerta in quattro coppe realizzare da Maria Teresa Maroso (Ceramiche Maroso del distretto di Nove-Bassano del Grappa), componente del comitato dell’imprenditoria femminile di Vicenza – l’iniziativa viaggia ora sull’intero territorio nazionale.

Per informazioni: Nadia Cario Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Foto Toponomastica 2Foto Toponomastica 3Foto Toponomastica 4Foto Toponomastica 5

 

 

                   libri e astucci      Consegna ARQUATA

Il 27 agosto 2016, immediatamente dopo il tragico evento che ha colpito le regioni dell’Italia centrale, è nata la campagna TOPONOMASTICA SOLIDALE-CI AIUTATE AD AIUTARE? L’obiettivo era quello di dare la possibilità a bambine/i e ragazze/i di affrontare con qualche disagio in meno un difficilissimo anno scolastico. Nel giro di qualche settimana è stata organizzata la consegna diretta del materiale didattico, generosamente donato da aziende e privati, a scuole e docenti delle zone terremotate laziali (Amatrice) e marchigiane (Arquata): borse, materiale didattico, libri di lettura per infanzia e primaria, penne e pennarelli, astucci, compassi , scatole di Coccoina e Didò. Con le offerte in denaro raccolte dalla solidarietà di associate e simpatizzanti, anche attraverso le loro scuole, sono stati comprati libri e spediti pacchi a scuole e biblioteche di Macerata, Teramo, Accumoli.